Nome:

FABIO DEL DUCA



FANTASQUADRA:

ATLETICO MACEDONIA



età:

44 ABBONDANTI



Occupazione:

TIROCINANTE NELLA VETRINA DEL SUO NEGOZIO D'ABBIGLIAMENTO IN ATTESA DI CHIAMATA AL MUSEO DELLE CERE



Squadra tifata:

S.S. LAZIO

Da quanti anni giochi a fantacalcio e come lo hai scoperto?

Non ricordo più ne ho perso memoria, mi rammento vagamente qualcosa che aveva a che fare con Pescasseroli, il Bar dell'Orso, Salvini, poi il vuoto...

Descriviti come fanta-allenatore

Eclettico !!!!!

Tifi di più per la tua squadra o per la tua fantasquadra?

Per la mia squadra, ma tutto questo mi ha portato sempre male e spesso e volentieri, in fase di fantamercato, anche alla rovina finanziaria. Tutto per colpa di quei due acerrimi rivali tifosi della Lazio come me, che avrebbero fatto carte false per aggiudicarsi Nesta, Signori e compagnia bella.

Quanto è importante per te il fantacalcio e quanto tempo dedichi ad esso durante la settimana?

Come direbbe il Ciccio: “ Per me é la vita”, ma so di esagerare, per cui lo considero un gioco e come tale prende una relativa parte del mio tempo, di sicuro non ci sacrifico le vacanze estive..

Fai un nome nella tua esperienza fantacalcistica

Il giocatore più amato:

Ibrahimovic, titolare n°9 nella fantasquadra della prima Champions League



La tua migliore scoperta:

Cambiasso, pilastro del centrocampo ancora oggi



Il pacco peggiore acquistato:

Redondo non pervenuto



Il maggior rimpianto

Il primo Milito; quando sono riuscito a prenderlo ha fatto la peggiore stagione della sua carriera



Descrivi in poche parole i tuoi avversari

Fabio Balbi:

Ossessivo compulsivo per il fantacalcio



Cesare Blasi:

Estenuante



Emiliano Benvenuti:

Capoccione



Stefano Scavalli:

QI



Vittoria Mazzetti:

Sottotraccia



Matteo Salvi:



Daniele Lanzellotti:

Parsimonioso